Sguardo (s)velato

Dal libro dei Numeri 24,2-7.15-17
In quei giorni, Balaam alzò gli occhi e vide Israele accampato, tribù per tribù. Allora lo spirito di Dio fu sopra di lui. Egli pronunciò il suo poema e disse:
«Oracolo di Balaam, figlio di Beor, e oracolo dell’uomo dall’occhio penetrante;
oracolo di chi ode le parole di Dio, di chi vede la visione dell’Onnipotente,
cade e gli è tolto il velo dagli occhi.
Come sono belle le tue tende, Giacobbe, le tue dimore, Israele!
Si estendono come vallate, come giardini lungo un fiume,
come àloe, che il Signore ha piantato, come cedri lungo le acque.
Fluiranno acque dalle sue secchie e il suo seme come acque copiose.
Il suo re sarà più grande di Agag e il suo regno sarà esaltato».
Egli pronunciò il suo poema e disse: «Oracolo di Balaam, figlio di Beor,
oracolo dell’uomo dall’occhio penetrante, oracolo di chi ode le parole di Dio
e conosce la scienza dell’Altissimo, di chi vede la visione dell’Onnipotente,
cade e gli è tolto il velo dagli occhi.
Io lo vedo, ma non ora, io lo contemplo, ma non da vicino:
una stella spunta da Giacobbe e uno scettro sorge da Israele».

Dal Vangelo secondo Matteo 21,23-27
In quel tempo, Gesù entrò nel tempio e, mentre insegnava, gli si avvicinarono i capi dei sacerdoti e gli anziani del popolo e dissero: «Con quale autorità fai queste cose? E chi ti ha dato questa autorità?».
Gesù rispose loro: «Anch’io vi farò una sola domanda. Se mi rispondete, anch’io vi dirò con quale autorità faccio questo. Il battesimo di Giovanni da dove veniva? Dal cielo o dagli uomini?».
Essi discutevano fra loro dicendo: «Se diciamo: “Dal cielo”, ci risponderà: “Perché allora non gli avete creduto?”. Se diciamo: “Dagli uomini”, abbiamo paura della folla, perché tutti considerano Giovanni un profeta».
Rispondendo a Gesù dissero: «Non lo sappiamo». Allora anch’egli disse loro: «Neanch’io vi dico con quale autorità faccio queste cose».

La storia di Balaam (Nm 22) è una storia apparentemente marginale nella Bibbia, ma che ha molto colpito la sensibilità dei lettori della Bibbia di ogni tempo dedicando a questo episodio diverse opere d’arte e molte citazioni. Balaam è un veggente che viene pagato per maledire il popolo di Israele, ma mentre sta andando ad eseguire ciò per cui era stato pagato, dice la Bibbia, un angelo gli si para davanti e, anche se lui non riesce a vederlo, la sua asina (ironicamente più capace di vedere del cosiddetto veggente) riconosce l’angelo e si blocca. Nonostante le percosse di Balaam l’asina si rifiuta di procedere; poiché Balaam è incapace di vedere l’angelo che impedisce il passaggio, il Signore concede all’asina di parlare per convincere Balaam, il veggente, di quello che sta accadendo. Allora gli occhi di Balaam si svelano e vede, e non smette più di vedere perché arriva a pronunciare una delle più belle profezie messianiche solo contemplando l’accampamento di Israele.

Anche Gesù si trova di fronte a persone che si rifiutano di vedere. Anche lui, come l’asina cerca di orientare la mente e il cuore dei suoi interlocutori, ma essi rimangono ciechi e sordi, incapaci di riconoscere ciò cheè davanti a loro e che un veggente pagano era stato capace di riconoscere.

E noi? Ascolteremo chi ci vuole orientare a riconoscere la presenza di Dio? Si sveleranno i nostri occhi? Sapremo riconoscere la gloria di Dio che si manifesta nel mondo? Oppure rimarremo ciechi e sordi nel nostro pregiudizio?

Una buona notizia: Il Signore ci invia l’aiuto che ci serve per riconoscere la sua presenza benevola in mezzo a noi.

Per pregare: dal Salmo 24
Fammi conoscere, Signore, le tue vie,
insegnami i tuoi sentieri.
Guidami nella tua fedeltà e istruiscimi,
perché sei tu il Dio della mia salvezza.

Ricòrdati, Signore, della tua misericordia
e del tuo amore che è da sempre.
Ricòrdati di me nella tua misericordia,
per la tua bontà, Signore.

Buono e retto è il Signore,
indica ai peccatori la via giusta;
guida i poveri secondo giustizia,
insegna ai poveri la sua via.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.