La volontà di Dio

Dal libro di Giobbe 19,1.23-27
Rispondendo Giobbe prese a dire:
«Oh, se le mie parole si scrivessero,
se si fissassero in un libro,
fossero impresse con stilo di ferro e con piombo,
per sempre s’incidessero sulla roccia!
Io so che il mio redentore è vivo
e che, ultimo, si ergerà sulla polvere!
Dopo che questa mia pelle sarà strappata via,
senza la mia carne, vedrò Dio.
Io lo vedrò, io stesso,
i miei occhi lo contempleranno e non un altro».

Dal Vangelo secondo Giovanni 6,37-40
In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori, perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.
E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell’ultimo giorno.
Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno».

Cosa vuole Dio? Qual è la sua volontà?
Non sono domande teoriche, ma sono questioni che interpellano gli uomini e le donne credenti soprattutto quando sono posti di fronte al doloroso mistero della morte.
Qual è la volontà di Dio quando un bambino di nove anno muore mentre gioca a calcio con la sua squadra?
Qual è la volontà di Dio quando un giovane medico di 29 anni, impegnato anche come capo scout,  muore nel sonno inspiegabilmente?
Qual è la volontà di Dio di fronte alla morte di centinaia e migliaia di persone per il Covid?

A queste domande urgenti, nate dal lutto e dal dolore, risponde con semplicità la Scrittura nei testi che in questo giorno ci vengono offerti per poter incontrare il volto paterno di Dio.

Giobbe, uomo sofferente per antonomasia, professa la sua fede in colui che alla fine lo riscatterà, che lo libererà dal male e dalla morte.

Gesù, con parole semplici, mettendo in gioco sé stesso, afferma che la volontà di Dio è che noi abbiamo la vita eterna; la volontà di Dio è che noi viviamo e che è per questo che il Figlio di Dio ci risusciterà nell’ultimo giorno. Questa è la volontà di Dio!

Quando usiamo questa espressione, spesso noi pensiamo a qualcosa di ineluttabile, qualcosa di terribile e doloroso che ci piomba addosso e che noi non possiamo evitare… “è la volontà di Dio!” – diciamo.

Gesù oggi ci cambia lo sguardo e ci dice che, anche di fronte al male e alla morte, noi possiamo credere che la volontà benevola di Dio verso di noi è che noi abbiamo la vita: per questo lui è venuto a sconfiggere la morte.

In questo giorno in cui commemoriamo tutti i defunti, lasciamo illuminare la nostra memoria da questa fiducia: Dio ci ama! Cristo ci salva! Egli è vivo e vuole che noi viviamo (Cfr. Christus vivit).

Una buona notizia: la volontà di Dio su di noi è che noi viviamo!

Per pregare: Sal 26
Il Signore è mia luce e mia salvezza:
di chi avrò timore?
Il Signore è difesa della mia vita:
di chi avrò paura?

Una cosa ho chiesto al Signore,
questa sola io cerco:
abitare nella casa del Signore
tutti i giorni della mia vita,
per contemplare la bellezza del Signore
e ammirare il suo santuario.

Ascolta, Signore, la mia voce.
Io grido: abbi pietà di me, rispondimi!
Il tuo volto, Signore, io cerco.
Non nascondermi il tuo volto.

Sono certo di contemplare la bontà del Signore
nella terra dei viventi.
Spera nel Signore, sii forte,
si rinsaldi il tuo cuore e spera nel Signore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.