Il dono dello Spirito

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Gàlati 3,1-5
O stolti Gàlati, chi vi ha incantati? Proprio voi, agli occhi dei quali fu rappresentato al vivo Gesù Cristo crocifisso!
Questo solo vorrei sapere da voi: è per le opere della Legge che avete ricevuto lo Spirito o per aver ascoltato la parola della fede? Siete così privi d’intelligenza che, dopo aver cominciato nel segno dello Spirito, ora volete finire nel segno della carne? Avete tanto sofferto invano? Se almeno fosse invano!
Colui dunque che vi concede lo Spirito e opera portenti in mezzo a voi, lo fa grazie alle opere della Legge o perché avete ascoltato la parola della fede?

Dal Vangelo secondo Luca 11,5-13
In quel tempo, Gesù disse ai discepoli: «Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a dirgli: “Amico, prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli”, e se quello dall’interno gli risponde: “Non m’importunare, la porta è già chiusa, io e i miei bambini siamo a letto, non posso alzarmi per darti i pani”, vi dico che, anche se non si alzerà a darglieli perché è suo amico, almeno per la sua invadenza si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono.
Ebbene, io vi dico: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.
Quale padre tra voi, se il figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe al posto del pesce? O se gli chiede un uovo, gli darà uno scorpione? Se voi dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro del cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!».

Le due letture ruotano intorno al dono dello Spirito invocato e ricevuto.
Il vangelo ci presenta un insegnamento sulla preghiera, invitandoci ad essere perseveranti nella preghiera.
La perseveranza e l’insistenza purificano la nostra richiesta, ci fa comprendere se ciò che chiediamo è davvero essenziale per noi e per coloro che amiamo. Ci purificano anche nel modo di domandare perché alimentano la fiducia nel Padre e ci guariscono da tutte quelle immagini di Dio che sono incompatibili con l’affidamento fiducioso richiesto dalla preghiera.

San Paolo invita i Galati a fare memoria del dono dello Spirito ricevuto come frutto della fede. Lo Spirito che il Signore manda su di noi nel Battesimo non viene conquistato o meritato; lo Spirito è la partecipazione alla vita stessa di Dio e ci può essere concesso solamente come un dono.
Attraverso lo Spirito noi siamo resi figli di Dio, entriamo in una comunione particolare con il Padre attraverso il Figlio per vivere da figli.
Lo Spirito è colui che ci santifica e – come dicono i nostri fratelli cristiani d’Oriente – ci divinizza.
Pensare che tutto questo rappresenti un riconoscimento di Dio per la nostra giustizia per Paolo è assurdo e rappresenta una vera stoltezza dalla quale desidera convertire i Galati e anche noi.

Una buona notizia: Il Signore ci concede lo Spirito come un dono che noi possiamo invocare nella nostra preghiera. Lo Spirito rappresenta il dono per eccellenza e il frutto più pieno della nostra preghiera.

Per pregare: Lc 1
Ha suscitato per noi un Salvatore potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva detto
per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo.

Salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza.

Del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberati dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

Un pensiero su “Il dono dello Spirito

  1. “lo Spirito è la partecipazione alla vita stessa di Dio e ci può essere concesso solamente come un dono.”
    Bellissimo !!! Grazie don Andrea!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.