Solo l’amore ci salva

acqua

Dal libro del profeta Isaìa 1,10-17
Ascoltate la parola del Signore,
capi di Sòdoma;
prestate orecchio all’insegnamento del nostro Dio,
popolo di Gomorra!
«Perché mi offrite i vostri sacrifici senza numero?
– dice il Signore.
Sono sazio degli olocausti di montoni
e del grasso di pingui vitelli.
Il sangue di tori e di agnelli e di capri
io non lo gradisco.
Quando venite a presentarvi a me,
chi richiede a voi questo:
che veniate a calpestare i miei atri?
Smettete di presentare offerte inutili;
l’incenso per me è un abominio,
i noviluni, i sabati e le assemblee sacre:
non posso sopportare delitto e solennità.
Io detesto i vostri noviluni e le vostre feste;
per me sono un peso,
sono stanco di sopportarli.
Quando stendete le mani,
io distolgo gli occhi da voi.
Anche se moltiplicaste le preghiere,
io non ascolterei:
le vostre mani grondano sangue.
Lavatevi, purificatevi,
allontanate dai miei occhi il male delle vostre azioni.
Cessate di fare il male,
imparate a fare il bene,
cercate la giustizia,
soccorrete l’oppresso,
rendete giustizia all’orfano,
difendete la causa della vedova».

Dal Vangelo secondo Matteo 10,34-11,1
In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: «Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; sono venuto a portare non pace, ma spada. Sono infatti venuto a separare l’uomo da suo padre e la figlia da sua madre e la nuora da sua suocera; e nemici dell’uomo saranno quelli della sua casa.
Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me; chi ama figlio o figlia più di me, non è degno di me; chi non prende la propria croce e non mi segue, non è degno di me.
Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà.
Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato.
Chi accoglie un profeta perché è un profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto perché è un giusto, avrà la ricompensa del giusto.
Chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d’acqua fresca a uno di questi piccoli perché è un discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa».
Quando Gesù ebbe terminato di dare queste istruzioni ai suoi dodici discepoli, partì di là per insegnare e predicare nelle loro città.

Il discepolo di Gesù è chiamato a compiere delle scelte che cambiano la sua vita, che pongono un ordine diverso nelle relazioni e nelle priorità.
Non sono prima di tutto scelte morali: Gesù non ci chiede di essere delle persone più brave o più generose, ma di vivere un amore per Lui che viene prima di tutto.

Anche l’invito supremo a prendere la croce che Gesù rivolge ai suoi discepoli, ha come punto di riferimento solamente Lui: è il solo modo di seguire Lui.

Tutto questo amore ci cambia, trasforma la nostra vita e ci dona di vivere il bene che coloro che incontriamo vivono. Chi accoglie una persona riceve il bene che caratterizza la vita di quella persona (profeta, giusto, discepolo,…).

L’invito di Gesù si pone in continuità con quello che Dio aveva inviato al suo popolo per mezzo di Isaia. Anche noi rischiamo di vivere una esperienza di fede formale, rituale, ma senza che la nostra vita sia coinvolta nella ricerca di ciò che Dio vuole. Questo modo di vivere la “religione” non è gradito al Signore. Dio ci chiede cdi cercare il bene e la giustizia. Dio ci chiede di vivere nell’amore.

Una buona notizia: chi perde la propria vita per il Signore la trova. E’ lui che custodisce la nostra vita. Chi si dona nell’amore, chi si spende nell’accoglienza, non disperde la propria vita, ma vive per ciò che ci rende figli di Dio.

Per pregare: dal Salmo 49
Non ti rimprovero per i tuoi sacrifici,
i tuoi olocausti mi stanno sempre davanti.
Non prenderò vitelli dalla tua casa
né capri dai tuoi ovili.

«Perché vai ripetendo i miei decreti
e hai sempre in bocca la mia alleanza,
tu che hai in odio la disciplina
e le mie parole ti getti alle spalle?

Hai fatto questo e io dovrei tacere?
Forse credevi che io fossi come te!
Ti rimprovero: pongo davanti a te la mia accusa.
Chi offre la lode in sacrificio, questi mi onora;
a chi cammina per la retta via
mostrerò la salvezza di Dio».

Un pensiero su “Solo l’amore ci salva

  1. Ma l’amore per Dio non deve mai essere disgiunto da quello per il prossimo, che si traduce nell’impegno per la giustizia, come ben espresso in Isaia:”Cessate di fare il male,
    imparate a fare il bene,
    cercate la giustizia,
    soccorrete l’oppresso,
    rendete giustizia all’orfano,
    difendete la causa della vedova.” Purtroppo invece nel tempo i due “amori” sono stati di nuovo spesso separati, fino a divenire quasi alternativi: Dio/prossimo, preghiera/carità, contemplazione/azione, Maria/Marta… Eppure lo insegniamo tanto, che la novità di Gesù è aver unito i due comandamenti biblici in uno solo, inscindibile, perché “la fede senza le opere è morta”! Io spero che nella Chiesa si recuperi questa passione per la giustizia, che da molti mi sembra un po’ snobbata, quasi fosse una cosa “troppo terrena”… Eppure i profeti biblici sono chiarissimi su questo! Ho trovato una traccia anche nel bellissimo libro del vescovo Derio Olivero, Non è una parentesi, che sto leggendo grazie ad un tuo recente suggerimento e che secondo me tutti nella chiesa dovrebbero leggere, preti e laici: “Il ‘culto adatto’ alla vita del cristiano, per richiamare l’espressione di Paolo (Rm 12,1), è quello che assume la forma concreta del ‘corpo donato’ nei gesti della cura, della tenerezza, della solidarietà, della misericordia, della riconciliazione. Non c’è pandemia che abbia la capacità di interdire questo tipo di culto”. (saggio di don Duilio Albarello)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.