Mandato

bathsheba_solomon_david

Dal primo libro dei Re 2,1-4.10-12
I giorni di Davide si erano avvicinati alla morte, ed egli ordinò a Salomone, suo figlio: «Io me ne vado per la strada di ogni uomo sulla terra. Tu sii forte e móstrati uomo. Osserva la legge del Signore, tuo Dio, procedendo nelle sue vie ed eseguendo le sue leggi, i suoi comandi, le sue norme e le sue istruzioni, come sta scritto nella legge di Mosè, perché tu riesca in tutto quello che farai e dovunque ti volgerai, perché il Signore compia la promessa che mi ha fatto dicendo: “Se i tuoi figli nella loro condotta si cureranno di camminare davanti a me con fedeltà, con tutto il loro cuore e con tutta la loro anima, non ti sarà tolto un discendente dal trono d’Israele”».
Davide si addormentò con i suoi padri e fu sepolto nella Città di Davide. La durata del regno di Davide su Israele fu di quarant’anni: a Ebron regnò sette anni e a Gerusalemme regnò trentatré anni.
Salomone sedette sul trono di Davide, suo padre, e il suo regno si consolidò molto.

Dal Vangelo secondo Marco 6,7-13
In quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche. E diceva loro: «Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro».
Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano con olio molti infermi e li guarivano.

Davide nomina Salomone come suo successore. Riconosce in lui il re che Dio sceglie per il suo popolo. Il passaggio è delicato, perché siamo alla prima successione all’interno di una stessa famiglia. I due re precedenti, Saul e lo stesso Davide, erano stati scelti da Dio per mezzo del profeta Samuele. Scegliendo Salomone tra tutti i suoi figli, anche se questa scelta non è proprio incondizionata (vedi il capi 1 del primo libro dei Re) e avviene dentro tensioni importanti tra i figli delle varie mogli, Davide svolge il suo ruolo di profeta e riconosce su Salomone la volontà di Dio. Nel testo che oggi ci è proposto, Davide consegna a Salomone due punti di riferimento essenziali per essere re di Israele: l’osservanza della Legge di Dio e la custodia della promessa di Dio sulla discendenza di Davide, condizionata dall’osservanza della Legge. Ciò che Davide dice a Salomone, a mo’ di testamento, è davvero molto importante perché, come Davide ha imparato a sue spese, il re di Israele non può mai presumere di essere al di sopra della Legge di Dio, ma, proprio in quanto re è il primo servitore e il primo responsabile perché la Legge sia ascoltata e obbedita. Questa è la condizione per cui la promessa, che Dio ha fatto a Davide e alla sua discendenza, possa avverarsi.

Anche Gesù dà un mandato ai suoi discepoli mentre li invia in missione. Chiede loro di affidarsi completamente alla provvidenza di Dio non cercando alcuna garanzia per loro stessi. In caso di accoglienza siano grati dell’accoglienza ricevuta; in caso di non accoglienza, il gesto dello scuotere la polvere dai piedi testimonia che la missione è totalmente gratuita e che nulla si deve attaccare al missionario che, come segno di totale libertà, addirittura restituisce la polvere della terra che si è attaccata ai piedi.

Una buona notizia: Il Signore ci dona i punti di riferimento essenziali per vivere nella pace e sperimentare il bene che lui ci promette. A noi è chiesto solo di rimanere fedeli a quanto abbiamo scelto di vivere, senza preoccuparci troppo di noi stessi.

CHIARA lUCE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.