Conoscenza progressiva

969px-giotto_di_bondone_-_no_23_scenes_from_the_life_of_christ_-_7_baptism_of_christ_-_wga09201_2041047

Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo 2,29-3,6
Figlioli, se sapete che Dio è giusto, sappiate anche che chiunque opera la giustizia, è stato generato da lui.
Vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente! Per questo il mondo non ci conosce: perché non ha conosciuto lui.
Carissimi, noi fin d’ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a lui, perché lo vedremo così come egli è.
Chiunque ha questa speranza in lui, purifica se stesso, come egli è puro. Chiunque commette il peccato, commette anche l’iniquità, perché il peccato è l’iniquità. Voi sapete che egli si manifestò per togliere i peccati e che in lui non vi è peccato. Chiunque rimane in lui non pecca; chiunque pecca non l’ha visto né l’ha conosciuto.

Dal Vangelo secondo Giovanni 1,29-34
In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele».
Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse: “Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo”. E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».

Nelle letture di oggi si manifesta un processo di conoscenza progressiva di Dio e di noi stessi. Noi siamo già figli di Dio, dice Giovanni, ma non ci è ancora stato rivelato ciò che saremo. Sappiamo solo che saremo simili a Gesù Cristo perché lo vedremo come egli è. A partire da lui e dalla conoscenza di lui noi conosciamo sempre meglio chi siamo chiamati a diventare per la misericordia di Dio. Dio continua ad agire in noi, porta avanti quel processo di maturazione iniziato con il battesimo e proseguito con i sacramenti della grazia e con tutti i doni che Dio ci elargisce finché Cristo non sia formato in noi. E’ il percorso della santità che coincide con la nostra conformazione a Cristo.

Anche riguardo a lui noi viviamo una conoscenza progressiva che cresce sulla base degli incontri che viviamo. Giovanni aveva un’idea su Gesù, ma quando si sono incontrati ed è stato testimone della discesa dello Spirito, ha potuto riconoscere in Gesù il Figlio di Dio ed arrivare alla professione piena della fede.

Una buona notizia: il cammino della vita cristiana è un’esperienza dinamica che ci aiuta a conoscere sempre meglio il Signore e, attraverso di lui, a comprendere sempre meglio quale sia la nostra vocazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.