Capovolgimento

imporre-gerusalemme-come-capitale-e-il-modo-piu-sicuro-per-sabotare-la-pace_articleimage.jpg

Dal libro del profeta Zaccarìa
Così dice il Signore degli eserciti: Anche popoli e abitanti di numerose città si raduneranno e si diranno l’un l’altro: “Su, andiamo a supplicare il Signore, a trovare il Signore degli eserciti. Anch’io voglio venire”. Così popoli numerosi e nazioni potenti verranno a Gerusalemme a cercare il Signore degli eserciti e a supplicare il Signore.
Così dice il Signore degli eserciti: In quei giorni, dieci uomini di tutte le lingue delle nazioni afferreranno un Giudeo per il lembo del mantello e gli diranno: “Vogliamo venire con voi, perché abbiamo udito che Dio è con voi”.

Mentre Zaccaria riporta queste parole del Signore, il popolo d’Israele si trova esiliato in Babilonia in stato di semi-schiavitù. Non solo – come abbiamo ascoltato ieri – Zaccaria annuncia il ritorno a Gerusalemme in una situazione di pace, ma preannuncia un capovolgimento totale.
Gerusalemme, la città che ancora è devastata, sarà meta di pellegrinaggio per tutti i popoli della terra, per quelle nazioni potenti rispetto le quali Israele ha spesso vissuto un senso di inferiorità.
Anche gli abitanti della Giudea, i membri del popolo d’Israele saranno destinatari di invocazioni perché la presenza del Signore sarà così evidente che tutti i popoli desidereranno far parte di questo popolo e vivere lì dove questo popolo vive.

Si tratta di un cambiamento che solo il Signore può attuare e che infonde speranza e fiducia al popolo, perché non si tratta di una visione ideale, ma di ciò che il Signore dice si realizzerà.

Salmo 86
Sui monti santi egli l’ha fondata;
il Signore ama le porte di Sion
più di tutte le dimore di Giacobbe.
Di te si dicono cose gloriose,
città di Dio!

Iscriverò Raab e Babilonia
fra quelli che mi riconoscono;
ecco Filistea, Tiro ed Etiopia:
là costui è nato.
Si dirà di Sion:
«L’uno e l’altro in essa sono nati
e lui, l’Altissimo, la mantiene salda».

Il Signore registrerà nel libro dei popoli:
«Là costui è nato».
E danzando canteranno:
«Sono in te tutte le mie sorgenti».

Preghiamo
O Dio, nostro Padre,
che apri le porte del tuo regno agli umili e ai piccoli,
fa’ che seguiamo con serena fiducia
la via tracciata da santa Teresa di Gesù Bambino,
perché anche a noi si riveli la gloria del tuo volto.

Nel-nome-di-Dio hd

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.