Se vuoi la pace …

image

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Colossési
Fratelli, scelti da Dio, santi e amati, rivestitevi di sentimenti di tenerezza, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di magnanimità, sopportandovi a vicenda e perdonandovi gli uni gli altri, se qualcuno avesse di che lamentarsi nei riguardi di un altro. Come il Signore vi ha perdonato, così fate anche voi. 
Ma sopra tutte queste cose rivestitevi della carità, che le unisce in modo perfetto. E la pace di Cristo regni nei vostri cuori, perché ad essa siete stati chiamati in un solo corpo. E rendete grazie!
La parola di Cristo abiti tra voi nella sua ricchezza. Con ogni sapienza istruitevi e ammonitevi a vicenda con salmi, inni e canti ispirati, con gratitudine, cantando a Dio nei vostri cuori. E qualunque cosa facciate, in parole e in opere, tutto avvenga nel nome del Signore Gesù, rendendo grazie per mezzo di lui a Dio Padre.

Sembra che san Paolo consegni ai cristiani di Colosse quasi una “ricetta” per vivere in pace dentro la comunità. Paolo non è un ingenuo: conosce bene le tensioni della vita ecclesiale che ha sperimentato con la comunità di Corinto e alcune comunità della Galazia. Paolo sa, però, che se si vuole vivere nella pace ci sono alcune condizioni che vanno rispettate.
Prima di tutto che ci si riconosca reciprocamente come scelti da Dio, santi e amati da lui. Il fatto che un’altra persona sia nella comunità non dipende da me, ne’ da lei, ma solo da Dio che l’ha scelta, amata e santificata. E’ un presupposto essenziale.
Poi occorre rivestirsi di carità con tutte le declinazioni che essa comporta.
Occorre che la Parola di Dio abiti nella comunità nella sua ricchezza. Essa è il fondamento, la roccia su cui la comunità è fondata e la lampada che guida i passi dei membri della comunità e della comunità nel suo intero.
Tutto poi avvenga nel nome del Signore Gesù. E’ lui che presiede la comunità e la anima.
Allora la pace di Cristo potrà dimorare nei nostri cuori.

Salmo 150
Lodate Dio nel suo santuario,
lodatelo nel suo maestoso firmamento.
Lodatelo per le sue imprese,
lodatelo per la sua immensa grandezza. 

Lodatelo con il suono del corno,
lodatelo con l’arpa e la cetra.
Lodatelo con tamburelli e danze,
lodatelo sulle corde e con i flauti. 

Lodatelo con cimbali sonori,
lodatelo con cimbali squillanti.
Ogni vivente dia lode al Signore.

Preghiamo
O Padre, che ci hai donato il Salvatore e lo Spirito Santo, 
guarda con benevolenza i tuoi figli di adozione, 
perché a tutti i credenti in Cristo 
sia data la vera libertà e l’eredità eterna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.