Liberi tutti

shutterstock_1092804953_800

Dal libro del Levìtico (25,1.8-17)
Il Signore parlò a Mosè sul monte Sinai e disse: «Conterai sette settimane di anni, cioè sette volte sette anni; queste sette settimane di anni faranno un periodo di quarantanove anni. Al decimo giorno del settimo mese, farai echeggiare il suono del corno; nel giorno dell’espiazione farete echeggiare il corno per tutta la terra. Dichiarerete santo il cinquantesimo anno e proclamerete la liberazione nella terra per tutti i suoi abitanti. Sarà per voi un giubileo; ognuno di voi tornerà nella sua proprietà e nella sua famiglia. 
Il cinquantesimo anno sarà per voi un giubileo; non farete né semina né mietitura di quanto i campi produrranno da sé, né farete la vendemmia delle vigne non potate. Poiché è un giubileo: esso sarà per voi santo; potrete però mangiare il prodotto che daranno i campi. 
In quest’anno del giubileo ciascuno tornerà nella sua proprietà. Quando vendete qualcosa al vostro prossimo o quando acquistate qualcosa dal vostro prossimo, nessuno faccia torto al fratello. Regolerai l’acquisto che farai dal tuo prossimo in base al numero degli anni trascorsi dopo l’ultimo giubileo: egli venderà a te in base agli anni di raccolto. Quanti più anni resteranno, tanto più aumenterai il prezzo; quanto minore sarà il tempo, tanto più ribasserai il prezzo, perché egli ti vende la somma dei raccolti. Nessuno di voi opprima il suo prossimo; temi il tuo Dio, poiché io sono il Signore, vostro Dio».

La legge del Giubileo presentata dal libro del Levitico, ci rivela lo spirito e la grande intelligenza della Legge data da Dio a Mosè.
L’obiettivo è la libertà e rimanere uomini liberi. Ma le condizioni della vita cambiano e possono accadere vicende per cui qualcuno si trova costretto addirittura a cedere la propria libertà perché posto in stato di necessità.
Ogni cinquant’anni, nell’anno del giubileo, si riparte di capo, si restituisce ad ognuno quanto era stato stabilito da Dio che fosse suo possesso, si restituisce ad ognuno la piena libertà e la piena proprietà dei beni anche quando per necessità fosse stato costretto a cederla.
La legge del Giubileo è una legge di giustizia che supera la logica umana e ci ricorda quel principio fondamentale – assunto dalla dottrina sociale della Chiesa – secondo cui la destinazione universale dei beni viene prima del diritto alla proprietà privata.
Dal punto di vista della legge umana tale principio sembra inaccettabile, ma dal punto di vista di Dio è il solo modo per rendere ad ognuno ciò che è giusto.

In occasione del grande giubileo del 2000, papa Giovanni Paolo II aveva invitato i popoli del nord del mondo a rimettere tutti i debiti dei paesi in via di sviluppo per consentire a loro una piena libertà. Purtroppo questo invito non è stato accolto. Molte delle crisi umanitarie che oggi viviamo hanno come causa l’indisponibilità a ragionare secondo altri criteri di giustizia che non siano quelli della difesa dei grandi interessi che vanno solamente ad ingrossare grandi capitali.

Nella legge si dichiara chiaramente da che parte sta Dio e cosa pensa Dio del nostro modo di gestire le cose e i beni della Terra.

Dal Salmo 67
Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
su di noi faccia splendere il suo volto;
perché si conosca sulla terra la tua via,
la tua salvezza fra tutte le genti.

Gioiscano le nazioni e si rallegrino,
perché tu giudichi i popoli con rettitudine,
governi le nazioni sulla terra.

La terra ha dato il suo frutto.
Ci benedica Dio, il nostro Dio,
ci benedica Dio e lo temano
tutti i confini della terra.

Preghiamo
O Dio, nostra forza e nostra speranza, 
senza di te nulla esiste di valido e di santo; 
effondi su di noi la tua misericordia 
perché, da te sorretti e guidati, 
usiamo saggiamente dei beni terreni 
nella continua ricerca dei beni eterni. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.