Ascolta

benedetto

Dal libro dei Proverbi (2,1-9)
Figlio mio, se tu accoglierai le mie parole
e custodirai in te i miei precetti,
tendendo il tuo orecchio alla sapienza,
inclinando il tuo cuore alla prudenza,
se appunto invocherai l’intelligenza
e rivolgerai la tua voce alla prudenza,
se la ricercherai come l’argento
e per averla scaverai come per i tesori,
allora comprenderai il timore del Signore
e troverai la conoscenza di Dio,
perché il Signore dà la sapienza,
dalla sua bocca escono scienza e prudenza.
Egli riserva ai giusti il successo,
è scudo a coloro che agiscono con rettitudine,
vegliando sui sentieri della giustizia
e proteggendo le vie dei suoi fedeli.
Allora comprenderai l’equità e la giustizia,
la rettitudine e tutte le vie del bene.

Vuoi ottenere la sapienza? Vuoi diventare una persona saggia? Vuoi che la tua vita possa fruttificare come un albero piantato lungo un corso d’acqua?
Ascolta i precetti di un maestro! Lasciati guidare nel cammino della vita; lasciati formare perché la tua vita possa portare quel frutto prezioso per cui Dio l’ha creata.

Questo, in sintesi, il messaggio del libro dei Proverbi e di altri libri sapienziali; questo il messaggio fondamentale della Regola di san Benedetto, padre dei monaci di occidente e grande maestro di vita (spirituale). Ho messo spirituale tra parentesi perché è una distinzione malata che facciamo solo ai nostri tempi. Ai tempi della Bibbia e ai tempi di san Benedetto non esistevano tante distinzioni: il credente viveva una vita improntata sullo Spirito di Dio e alla ricerca della sapienza. Benedetto dunque, maestro di vita.

Oggi molti vivono nella presunzione stolta che per crescere basti assecondare le proprie passioni e i propri istinti. Al tempo della Bibbia, invece, si pensava che per diventare pienamente uomini e donne fosse importante seguire una via educativa, un esodo da sé stessi, per liberarsi dalla schiavitù delle passioni e ottenere la pienezza della libertà. Come il popolo d’Israele era stato condotto fuori dall’Egitto da Mosè e aveva intrapreso un cammino di libertà nel deserto, sempre alla scuola di Mosè, così ogni uomo e ogni donna, per ottenere la propria libertà, doveva lasciarsi guidare da un maestro di vita (spirituale) che lo introducesse nella via della sapienza e del timore di Dio.

Certo non sono mancate le deviazioni, i moralismi, gli eccessi, che d’altra parte non mancano neppure oggi, ma l’idea di avere qualcuno che ci insegni a vivere secondo una logica di sapienza è una idea da ricuperare in questo tempo in cui alla sapienza si è sostituita la competenza che, in un mondo tecnologico, è molto più in mano ai giovani che agli anziani. Per la prima volta nella storia dell’umanità sono i giovani che insegnano agli anziani le competenze utili nella vita dominata dalla tecnologia, ma i giovani non possono insegnare la sapienza che non hanno acquisito perché si ottiene solo per esperienza di vita e – a volte – molta sofferenza.

Se non ti accontenti di essere una persona competente, ma desideri la sapienza…
Ascolta le parole di un maestro!

Dal Salmo 34
Benedirò il Signore in ogni tempo,
sulla mia bocca sempre la sua lode.
Io mi glorio nel Signore:
i poveri ascoltino e si rallegrino.

Magnificate con me il Signore,
esaltiamo insieme il suo nome.
Ho cercato il Signore: mi ha risposto
e da ogni mia paura mi ha liberato.

Guardate a lui e sarete raggianti,
i vostri volti non dovranno arrossire.
Questo povero grida e il Signore lo ascolta,
lo salva da tutte le sue angosce. 

L’angelo del Signore si accampa
attorno a quelli che lo temono, e li libera.
Gustate e vedete com’è buono il Signore;
beato l’uomo che in lui si rifugia.

Temete il Signore, suoi santi:
nulla manca a coloro che lo temono.
I leoni sono miseri e affamati,
ma a chi cerca il Signore non manca alcun bene.

Preghiamo
O Dio, che hai scelto san Benedetto abate 
e lo hai costituito maestro di coloro che dedicano la vita al tuo servizio, 
concedi anche a noi di non anteporre nulla all’amore del Cristo 
e di correre con cuore libero e ardente nella via dei tuoi precetti

img-20190704-wa00201170616486.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.