Seminare con larghezza

generos

Dalla seconda lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi (9,6-11)
Fratelli, tenete presente questo: chi semina scarsamente, scarsamente raccoglierà e chi semina con larghezza, con larghezza raccoglierà. Ciascuno dia secondo quanto ha deciso nel suo cuore, non con tristezza né per forza, perché Dio ama chi dona con gioia. 
Del resto, Dio ha potere di far abbondare in voi ogni grazia perché, avendo sempre il necessario in tutto, possiate compiere generosamente tutte le opere di bene. Sta scritto infatti:
«Ha largheggiato, ha dato ai poveri,
la sua giustizia dura in eterno».
Colui che dà il seme al seminatore e il pane per il nutrimento, darà e moltiplicherà anche la vostra semente e farà crescere i frutti della vostra giustizia. Così sarete ricchi per ogni generosità, la quale farà salire a Dio l’inno di ringraziamento per mezzo nostro.

Seminare è un grande atto di speranza.
Si getta nella terra il seme che si possiede con la speranza di raccoglierlo moltiplicato.
Ci si priva di qualcosa che potrebbe essere utilizzato oggi, con la speranza di poterne avere molto di più in futuro.
Anche nella carità e nella condivisione vige la medesima prospettiva di speranza.
Ciò di cui mi privo per condividerlo, è come un seme che viene gettato nella terra e che mi darà “frutti di giustizia”, non per una gratificazione narcisistica, ma perché anche io potrò godere di ciò che cresce per il bene di molti.

Il tema della speranza e l’esigenza di compiere gesti di speranza è molto attuale e – oserei dire – urgente.
Viviamo in un contesto che ha smarrito la prospettiva. Tutto si gioca nell’immediato o nel breve termine. Tutto deve essere verificato con un ritorno in tempi stretti. Le visioni del futuro, l’investimento su un bene a lungo termine, sono prospettive che scarseggiano e, con esse, la speranza.
La comunità cristiana è chiamata ad essere testimone di speranza attraverso l’esperienza della carità e della condivisione.
Se la carità non manca nelle nostre comunità è molto importante che ci sosteniamo nella motivazione e nella comprensione che tale gesto, non è solo la risposta ad un bisogno immediato, ma che genera un processo di speranza attraverso il quale possiamo aiutare tanti ad avere una prospettiva per il futuro.

Dal Salmo 112
Beato l’uomo che teme il Signore
e nei suoi precetti trova grande gioia.
Potente sulla terra sarà la sua stirpe,
la discendenza degli uomini retti sarà benedetta. 

Prosperità e ricchezza nella sua casa,
la sua giustizia rimane per sempre.
Spunta nelle tenebre, luce per gli uomini retti:
misericordioso, pietoso e giusto.

Egli dona largamente ai poveri,
la sua giustizia rimane per sempre,
la sua fronte s’innalza nella gloria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.