E’ vicino!

San-Cirilo-y-San-Metodio

Dal Vangelo secondo Luca (10,1-9)
In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra. Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”».

In questo giorno in cui la chiesa d’Europa ricorda Cirillo e Metodio, due grandi evangelizzatori, risuona nel nostro orecchio l’annuncio che siamo chiamati a portare, lo stesso che anche Gesù portava: “è vicino a voi il regno di Dio!”. Questa è la Parola che cambia la realtà che le dona senso e speranza: il regno di Dio è vicino a noi.

Non è lontano perché noi lo dobbiamo andare a cercare in capo al mondo!
Non è lontano da noi perché Dio è indifferente alla nostra situazione di fatica e fragilità!
Non è lontano perché risulta estraneo al nostro mondo!
Non è lontano perché ci è precluso a causa del nostro peccato e della nostra impurità!

E’ vicino a noi, perché Gesù è venuto lui ad abitare in mezzo a noi!
E’ vicino a noi, perché Dio ha tanto amato il mondo da mandare il suo Figlio unigenito!
E’ vicino a noi, perché, per la misericordia di Dio noi non siamo più stranieri ne ospiti, ma siamo concittadini dei santi e famigliari di Dio !
E’ vicino a noi, perché in Cristo siamo stati riconciliati!

Rallegriamoci ed esultiamo, dunque, perché il Padre ci ha resi figli adottivi in Cristo.
Annunciamo il Vangelo di Dio per la salvezza di chiunque crede.
Testimoniamo con la nostra vita la grazia che ci è stata concessa.
Condividiamo con tutti gli uomini l’esperienza del regno di Dio che è entrata nella nostra vita.

Dal Salmo 145
O Dio, mio re, voglio esaltarti
e benedire il tuo nome in eterno e per sempre.
Ti voglio benedire ogni giorno,
lodare il tuo nome in eterno e per sempre.
Grande è il Signore e degno di ogni lode;
senza fine è la sua grandezza.
Una generazione narra all’altra le tue opere,
annuncia le tue imprese.
Diffondano il ricordo della tua bontà immensa,
acclamino la tua giustizia.

Ti lodino, Signore, tutte le tue opere
e ti benedicano i tuoi fedeli.
Dicano la gloria del tuo regno
e parlino della tua potenza,
per far conoscere agli uomini le tue imprese
e la splendida gloria del tuo regno.
Il tuo regno è un regno eterno,
il tuo dominio si estende per tutte le generazioni.

Canti la mia bocca la lode del Signore
e benedica ogni vivente il suo santo nome,
in eterno e per sempre.

Preghiamo per:
– l’Europa in questo tempo di crisi nelle relazioni
– tutti coloro che vivono l’amore nella loro coppia
– i missionari del Vangelo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.