Solo un bastone

1511_discepoli

Dal Vangelo secondo Marco (6,7-13)
In quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche. E diceva loro: «Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro». Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano con olio molti infermi e li guarivano.

Mi ha incuriosito questo accenno al bastone; insieme ai sandali è l’unico “accessorio” concesso ai missionari inviati da Gesù. La cosa è doppiamente curiosa perché secondo il Vangelo di Matteo neanche il bastone deve essere portato da chi parte per la missione (cfr Mt 10,10).

Il bastone è uno strumento necessario ai pellegrini e a tutti coloro che camminano. Anche i pellegrini medievali si distinguevano per il bastone che serviva loro come strumenti di difesa soprattutto contro gli animali selvatici.

Ci sono due episodi interessanti che mi hanno un po’ aiutato a comprendere come il bastone sia essenziale nella prospettiva di Gesù.
Il primo riguarda Giacobbe. Dopo essere fuggito dalla tenda del padre Isacco per aver ingannato il fratello Esaù e aver vissuto varie vicissitudini presso lo zio Labano, finalmente fa ritorno a casa e vuole riconciliarsi con il fratello del quale però ha molta paura, perché ne teme la vendetta. Prima di incontrare Esaù rivolge a Dio una preghiera: “Dio del mio padre Abramo e Dio del mio padre Isacco, Signore, che mi hai detto: «Ritorna nella tua terra e tra la tua parentela, e io ti farò del bene», io sono indegno di tutta la bontà e di tutta la fedeltà che hai usato verso il tuo servo. Con il mio solo bastone avevo passato questo Giordano e ora sono arrivato al punto di formare due accampamenti. Salvami dalla mano di mio fratello, dalla mano di Esaù, perché io ho paura di lui”.
Giacobbe, di fronte a Dio, presenta la sua situazione di partenza e per descrivere la sua assoluta povertà dice: Con il mio solo bastone avevo passato questo Giordano…

Il secondo episodio riguarda il racconto di Davide che deve combattere contro Golia e lo affronta munito solo di bastone e di fionda, tanto da suscitare l’irrisione di Golia che, invece si presenta armato pesantemente: “Il Filisteo disse a Davide: «Sono io forse un cane, perché tu venga a me con un bastone?»” (1Sam 17,43). Pur non avendo nulla, Davide non dimentica il suo bastone.

Anche nella vicenda di Mosè il bastone è lo strumento che Dio trasforma nella mani del chiamato per agire in suo nome…

Alcuni spunti per comprendere lo stile che il Signore Gesù ci richiede per vivere la nostra missione: Gesù ci chiede di accontentarci solamente di ciò che è essenziale. Cosa rappresenta oggi il nostro bastone?

Salmo 23
Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla.
Su pascoli erbosi mi fa riposare,
ad acque tranquille mi conduce.
Rinfranca l’anima mia,
mi guida per il giusto cammino
a motivo del suo nome.

Anche se vado per una valle oscura,
non temo alcun male, perché tu sei con me.
Il tuo bastone e il tuo vincastro
mi danno sicurezza.

Davanti a me tu prepari una mensa
sotto gli occhi dei miei nemici.
Ungi di olio il mio capo;
il mio calice trabocca.
Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
abiterò ancora nella casa del Signore
per lunghi giorni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.