Le righe storte

albero_di_Jesse

Dal Vangelo secondo Matteo (1,1-17)
Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo. 
Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli, Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esrom, Esrom generò Aram, Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmon, Salmon generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse, Iesse generò il re Davide.
Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Urìa, Salomone generò Roboamo, Roboamo generò Abìa, Abìa generò Asaf, Asaf generò Giòsafat, Giòsafat generò Ioram, Ioram generò Ozìa, Ozìa generò Ioatàm, Ioatàm generò Àcaz, Àcaz generò Ezechìa, Ezechìa generò Manasse, Manasse generò Amos, Amos generò Giosìa, Giosìa generò Ieconìa e i suoi fratelli, al tempo della deportazione in Babilonia. 
Dopo la deportazione in Babilonia, Ieconìa generò Salatièl, Salatièl generò Zorobabele, Zorobabele generò Abiùd, Abiùd generò Eliachìm, Eliachìm generò Azor, Azor generò Sadoc, Sadoc generò Achim, Achim generò Eliùd, Eliùd generò Eleàzar, Eleàzar generò Mattan, Mattan generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo.
In tal modo, tutte le generazioni da Abramo a Davide sono quattordici, da Davide fino alla deportazione in Babilonia quattordici, dalla deportazione in Babilonia a Cristo quattordici.

Un proverbio abbastanza famoso afferma che Dio scrive dritto anche sulle righe storte.
Questo elenco di nomi difficili da pronunciare, sono la trama del grande ricamo su cui Dio ha realizzato il suo disegno di salvezza. E’ un elenco di nomi di uomini e donne (pochissime, solo cinque) che con la loro storia hanno consentito al disegno di Dio di procedere e hanno consentito a Dio di rimanere fedele a quella promessa fatta ad Abramo e alla sua discendenza.

Poiché per molti questi nomi sono sconosciuti vorrei metterne in evidenza alcuni, tra i più positivi, tra quelli che hanno saputo fare la differenza aderendo alla proposta che Dio rivolgeva loro e rimanendo fedeli alla loro missione. Non parlo dei grandi nomi, ma di alcuni piccoli nomi.

Tamar: la sua storia è dolorosa ed è narrata nel capitolo 38 del libro della Genesi. Il suo comportamento è molto al limite, ma grazie alla sua intraprendenza e alla rivendicazione sul rispetto della legge, è stata una della matriarche di Gesù.

Rut: la Bibbia dedica un intero libro alla storia di questa donna moabita, la quale, rimasta vedova, per rimanere fedele alla suocera, rimasta lei pure vedova, si espone alla povertà e al rifiuto in una terra straniera, fino a quando non sorge per lei qualcuno che le consente di avere un giusto riscatto; sarà bisnonna del re Davide.

Ezechia: nella lunga lista dei re di Giuda merita una particolare menzione per essere stato fedele al suo ruolo di re e non essersi comportato come si era comportato suo padre Acaz. Ezechia ha restituito il popolo di Giuda al giusto culto ed ha eliminato l’idolatria.

Zorobabele: governatore di Israele per conto dei Persiani fu colui che ricostruì Gerusalemme e il tempio al suo interno dopo il ritorno dall’esilio in Babilonia.

Un elenco di nomi in cui potrebbe entrare anche il nostro nome perché Dio non cambia il suo modo di agire, e continua ad “entrare” nella nostra storia attraverso le nostre storie.

Dal Salmo 44
Dio, con i nostri orecchi abbiamo udito,
i nostri padri ci hanno raccontato
l’opera che hai compiuto ai loro giorni,
nei tempi antichi.

Tu, per piantarli, con la tua mano hai sradicato le genti,
per farli prosperare hai distrutto i popoli.
Non con la spada, infatti, conquistarono la terra,
né fu il loro braccio a salvarli;
ma la tua destra e il tuo braccio e la luce del tuo volto,
perché tu li amavi.

Sei tu il mio re, Dio mio,
che decidi vittorie per Giacobbe.
Per te abbiamo respinto i nostri avversari,
nel tuo nome abbiamo annientato i nostri aggressori.

Nel mio arco infatti non ho confidato,
la mia spada non mi ha salvato,
ma tu ci hai salvati dai nostri avversari,
hai confuso i nostri nemici.

In Dio ci gloriamo ogni giorno
e lodiamo per sempre il tuo nome.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.