Re

Dal Vangelo secondo Giovanni (18,33-37)
In quel tempo, Pilato disse a Gesù: «Sei tu il re dei Giudei?». Gesù rispose: «Dici questo da te, oppure altri ti hanno parlato di me?». Pilato disse: «Sono forse io Giudeo? La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno consegnato a me. Che cosa hai fatto?».  Rispose Gesù: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù». Allora Pilato gli disse: «Dunque tu sei re?». Rispose Gesù: «Tu lo dici: io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per dare testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce».

Dobbiamo ammettere che il titolo di Cristo Re dell’universo ci mette a disagio; sia perché abbiamo introiettato un giudizio negativo su ogni monarchia e ci sembra quasi offensivo attribuirlo a Gesù, sia perché l’immagine che ci comunicano i vangeli è in netto contrasto con qualsiasi immagine regale. Insomma è difficile stare di fronte a questa festa.
Ci sono però tre aspetti che ci possono aiutare per comprendere meglio quale sia la rivelazione che ci viene proposta.

Cristo regna dalla croce. Il suo trono non è un trono regale e auto celebrativo, ma è il luogo in cui si manifesta la sua gloria. Il suo regno è caratterizzato dal dono che lui fa di sé. Gesù è un re che non chiede ad altri di sacrificarsi per lui (come se fosse un regno di questo mondo in cui altri avrebbero combattuto per lui), ma è lui stesso che offre la sua vita perché gli altri siano salvi.

Cristo è il re della glorificazione dell’universo. La sua regalità manifesta il trionfo definitivo del bene di Dio sulla storia del mondo e la conseguente sconfitta del male. Questo trionfo di Dio ci rallegra e ci dona speranza; ci dice che la storia ha già un esito glorioso e che non dobbiamo avere timore di fronte alla violenza e all’ingiustizia, perché Colui che è giusto ha già vinto e trionferà.

Cristo è il re della verità. Una verità non astratta e teorica, ma la verità sull’uomo, sul mondo, sul tempo… la verità su ciò che conta veramente. Lui è colui che ci rivela Dio, che ci rivela l’uomo, che ci rivela il mondo, che ci aiuta a comprendere il senso della vita e di ogni cosa. Può regnare su di me solo se ascolto la sua voce, perché la verità non si impone con la violenza e con la forza, ma con l’evidenza e il garbo.

Salmo 24
Del Signore è la terra e quanto contiene:
il mondo, con i suoi abitanti.
È lui che l’ha fondato sui mari
e sui fiumi l’ha stabilito.

Chi potrà salire il monte del Signore?
Chi potrà stare nel suo luogo santo?
Chi ha mani innocenti e cuore puro,
chi non si rivolge agli idoli,
chi non giura con inganno.
Egli otterrà benedizione dal Signore,
giustizia da Dio sua salvezza.

Ecco la generazione che lo cerca,
che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe.

Alzate, o porte, la vostra fronte,
alzatevi, soglie antiche,
ed entri il re della gloria.
Chi è questo re della gloria?
Il Signore forte e valoroso,
il Signore valoroso in battaglia.

Alzate, o porte, la vostra fronte,
alzatevi, soglie antiche,
ed entri il re della gloria.
Chi è mai questo re della gloria?
Il Signore degli eserciti è il re della gloria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.