Oggi devo fermarmi a casa tua

miniatura_600

Dal Vangelo secondo Luca (19,1-10)
In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là. 
Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «È entrato in casa di un peccatore!». 
Ma Zacchèo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto». 
Gesù gli rispose: «Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perché anch’egli è figlio di Abramo. Il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».

In questo testo molto importante nel Vangelo di Luca, ritroviamo due parole chiave pronunciate da Gesù; sono due parole che potrebbero passare inosservate, ma che, invece, hanno un significato fondamentale.

Oggi: è il tempo dell’intervento salvifico di Dio. C’è un oggi in cui entrare insieme a Gesù per scoprire che quel tempo “ordinario” è il tempo scelta da Dio per operare la sua salvezza. Nel vangelo di Luca ci sono sette “oggi” importanti che rivelano la manifestazione della misericordia di Dio. Il primo è quello della nascita di Gesù annunciata ai pastori (Cfr. Lc 2,11); l’ultimo è quello annunciato da Gesù al “buon ladrone” (Cfr. Lc 23,43). In questo testo dell’incontro con Zaccheo ci sono ben due “oggi” che dicono di un valore particolare da riconoscere a questo racconto. Oggi la salvezza è entrata in questa casa!

Devo: cosa deve fare Gesù? Anche questo verbo, usato alla prima persona singolare, manifesta la missione del Figlio di Dio. L’unica necessità che Gesù vive è quella di compiere la volontà del Padre. Lo dice ai suoi genitori quando lo ritrovano nel tempio. Lo dice a Zaccheo mentre si auto-invita in casa sua e lo ricorda quando esplicita la sua missione di fronte a coloro che mormorano perché è andato a casa di un peccatore.

Accogliere Gesù che viene per compiere la volontà del Padre è l’unica “fatica” che viene richiesta a Zaccheo e a noi.
Ecco: sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verrò da lui, cenerò con lui ed egli con me. Il vincitore lo farò sedere con me, sul mio trono, come anche io ho vinto e siedo con il Padre mio sul suo trono” (Ap 3,20-21).

Salmo 95
Venite, cantiamo al Signore,
acclamiamo la roccia della nostra salvezza.
Accostiamoci a lui per rendergli grazie,
a lui acclamiamo con canti di gioia.
Perché grande Dio è il Signore,
grande re sopra tutti gli dèi.

Nella sua mano sono gli abissi della terra,
sono sue le vette dei monti.
Suo è il mare, è lui che l’ha fatto;
le sue mani hanno plasmato la terra.

Entrate: prostràti, adoriamo,
in ginocchio davanti al Signore che ci ha fatti.
È lui il nostro Dio
e noi il popolo del suo pascolo,
il gregge che egli conduce.
Se ascoltaste oggi la sua voce!
«Non indurite il cuore come a Merìba,
come nel giorno di Massa nel deserto,
dove mi tentarono i vostri padri:
mi misero alla prova pur avendo visto le mie opere.

Per quarant’anni mi disgustò quella generazione
e dissi:”Sono un popolo dal cuore traviato,
non conoscono le mie vie”.
Perciò ho giurato nella mia ira:
“Non entreranno nel luogo del mio riposo”».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.