Da che dipende?

olive-taggiasche-78203.660x368

Dal Vangelo secondo Luca (12,13-21)
In quel tempo, uno della folla disse a Gesù: «Maestro, di’ a mio fratello che divida con me l’eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?».  E disse loro: «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede». 
Poi disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto abbondante. Egli ragionava tra sé: “Che farò, poiché non ho dove mettere i miei raccolti? Farò così – disse –: demolirò i miei magazzini e ne costruirò altri più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; ripòsati, mangia, bevi e divèrtiti!”. Ma Dio gli disse: “Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?”. Così è di chi accumula tesori per sé e non si arricchisce presso Dio».

Da che cosa dipende la tua vita? Per che cosa vale combattere (e litigare)?
Gesù dice con chiarezza che la vita non dipende da ciò che uno possiede.
Da che cosa dipende allora? L’invito di Gesù è di arricchire presso Dio: da questo dipende la nostra vita. Cosa mi arricchisce presso Dio?

Possiamo metterci alla scuola dei libri sapienziali che insegnano l’arte del vivere secondo Dio:

Dal libro dei Proverbi:
Beato l’uomo che ha trovato la sapienza,
l’uomo che ottiene il discernimento: (3,13)

Beato l’uomo che mi ascolta,
vegliando ogni giorno alle mie porte,
per custodire gli stipiti della mia soglia. (8,34)

Beato chi ha pietà degli umili. (14,21)

Chi è prudente nel parlare troverà il bene,
ma chi confida nel Signore è beato. (16,20)

Dal libro del Siracide:
Beato chi non ha nulla da rimproverarsi
e chi non ha perduto la sua speranza. (14,2)

Beato l’uomo che si dedica alla sapienza
e riflette con la sua intelligenza (14,20)

Beato il ricco che si trova senza macchia
e che non corre dietro all’oro. (31,8)

Beato colui che teme il Signore. (34,17)

Dal libro dei Salmi:
Beato l’uomo che ha posto la sua fiducia nel Signore
e non si volge verso chi segue gli idoli
né verso chi segue la menzogna. (40,5)

Beato l’uomo che ha cura del debole:
nel giorno della sventura il Signore lo libera.
Il Signore veglierà su di lui,
lo farà vivere beato sulla terra,
non lo abbandonerà in preda ai nemici. (41,2-3)

Beato l’uomo che trova in te il suo rifugio
e ha le tue vie nel suo cuore. (84,6)

Signore degli eserciti,
beato l’uomo che in te confida. (84,13)

Beato l’uomo che tu castighi, Signore,
e a cui insegni la tua legge, (94,12)

Beato l’uomo che teme il Signore
e nei suoi precetti trova grande gioia. (112,1)

Beato chi è integro nella sua via
e cammina nella legge del Signore.
Beato chi custodisce i suoi insegnamenti
e lo cerca con tutto il cuore. (119,1-2)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...