Il dolce giogo

7a804c5e2b57d120926c6639726552f8.jpg

Dal Vangelo secondo Matteo (11,25-30)
In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo.
Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».

La testimonianza di Francesco di Assisi splende soprattutto per la scelta della povertà evangelica, mediante la quale ha scelto di imitare perfettamente il Signore.
C’è però un’immagine nella basilica inferiore di Assisi che mi ha sempre colpito: è l’allegoria dell’obbedienza, che rappresenta Francesco con un giogo sulle spalle imposto direttamente dalle mani del Padre.

Mi sembra molto significativo oggi, a fronte di questo testo evangelico, ricordare che san Francesco di Assisi è stato un grande testimone di obbedienza a Dio e alla Chiesa, e che, proprio attraverso questa obbedienza ha realizzato il suo ideale evangelico.
Quel giogo accolto sulle spalle è il segno della sua disponibilità di seguire il Figlio di Dio obbediente al Padre fino alla morte di croce. E’ bello che nell’immagine il giogo sia piccolo e leggero, proprio secondo la promessa di Gesù.

Dal Salmo 119
Se la tua legge non fosse la mia delizia,
davvero morirei nella mia miseria.
Mai dimenticherò i tuoi precetti,
perché con essi tu mi fai vivere.
Io sono tuo: salvami,
perché ho ricercato i tuoi precetti.

I malvagi sperano di rovinarmi;
io presto attenzione ai tuoi insegnamenti.

Di ogni cosa perfetta ho visto il confine:
l’ampiezza dei tuoi comandi è infinita.

Quanto amo la tua legge!
La medito tutto il giorno.
Il tuo comando mi fa più saggio dei miei nemici,
perché esso è sempre con me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...