Roccia

casa-roccia

Mt 7,21-29

Siamo spesso abituati a dare la colpa alle circostanze esterne, alla sfortuna, al destino… Non è colpa nostra se le cose non sono andate come avremmo voluto; se ci fossero state le condizioni favorevoli allora tutto sarebbe andato bene… Sono i nostri alibi!

Gesù invece ci dice che l’esito della nostra vita è dato prevalentemente dalle nostre scelte: non quelle dichiarate, ma quelle vissute concretamente. «Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli»: l’alternativa si pone tra dire (solamente) e fare.

Colpisce che il giudizio di Gesù sia durissimo verso coloro che cercano di accreditarsi come “dei suoi” perché avevano fatto cose nel suo nome: Gesù afferma “Non vi ho mai conosciuti. Allontanatevi da me, voi che operate l’iniquità!”.

La chiamata di Gesù a mettere in pratica la sua Parola consente di costruire la casa sulla roccia. Le circostanze esterne sono le medesime: su entrambe le case si abbatte pioggia, straripamento di fiumi e venti, ma quella fondata sulla roccia resiste,  mentre per l’altra è la grande rovina.

Gesù è il primo che parla con autorevolezza, che mostra nella sua vita quanto afferma, non come gli scribi. E noi? Siamo maestri di cose buone o testimoni? Indichiamo agli altri quello che devono fare o li precediamo con l’esempio?

Dal Salmo 18
Ti amo, Signore, mia forza,
Signore, mia roccia, mia fortezza, mio liberatore,
mio Dio, mia rupe, in cui mi rifugio;
mio scudo, mia potente salvezza e mio baluardo.

Invoco il Signore, degno di lode,
e sarò salvato dai miei nemici.
Mi circondavano flutti di morte,
mi travolgevano torrenti infernali;
già mi avvolgevano i lacci degli inferi,
già mi stringevano agguati mortali.

Nell’angoscia invocai il Signore,
nell’angoscia gridai al mio Dio:
dal suo tempio ascoltò la mia voce,
a lui, ai suoi orecchi, giunse il mio grido.

Viva il Signore e benedetta la mia roccia,
sia esaltato il Dio della mia salvezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...