Sei venuto a rovinarci…

marcello-cerrato-lindemoniato-della-sinagoga-di-cafarnao

Mc 1,21-28

Tutto il testo è giocato sul contrasto tra l’autorità di Gesù e la violenza dello spirito impuro, tra conoscenza di Gesù e ripudio. “Io so chi tu sei: il Santo di Dio, ma sei venuto per rovinarci“.
Questa frase, che sta al centro del brano di Vangelo, dice l’atteggiamento di chi, di fronte all’annuncio del Regno, non accetta l’invito alla conversione, perché reputa la presenza del Signore come un’ingerenza che ostacola l’affermazione dell’uomo.
Sei venuto per rovinarci, non abbiamo bisogno di Dio, ce la caviamo bene da soli.
E’ l’espressione dell’arroganza e della presunzione dell’uomo che vede Dio come un nemico che vuole annichilire il suo desiderio di affermazione e di bene.
Non vogliamo tra i piedi un Dio così!

E’ ancora l’accusa antica che risuona, come sulla bocca del serpente nel giardino: a fronte di una proposta di Dio per il bene dell’uomo, si insinua il dubbio o si afferma con violenza che Dio è nemico dell’uomo e del desiderio di affermazione dell’uomo. Dio, secondo l’accusatore (il Satan), vuole tenere gli uomini come schiavi e non desidera il loro bene.

Gesù, il nuovo Adamo, non lascia la parola al mentitore, non lascia che proferisca le sue accuse ingannevoli: lo fa tacere e libera l’uomo dalla sua influenza nefasta. Il Regno di Dio è vicino e non c’è più spazio per la menzogna e la falsità… Il tempo del nemico di Dio sta per finire perché Dio afferma la sua signoria di bene sulla realtà e sul mondo.

La liberazione non è un fatto che avviene senza dolore: quello strazio mi colpisce molto. Non c’è nulla di trionfale in questa liberazione, non c’è nulla di favolistico: è comunque un dramma che l’uomo deve vivere, perché il male è radicato profondamente in lui e la sua liberazione richiede una sofferenza. Ma è per l’inizio di una nuova vita, libera dal male e partecipe del Regno di Dio.

La gente rimane stupita: certifica la potenza di Gesù che si accompagna alla sua parola. Non è come gli scribi; la sua parola è efficace: davvero il Regno di Dio è vicino. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...