Bianco Natale – Rosso Sangue

stefano

Mt 10,17-22

Il bianco Natale si tinge subito di rosso sangue.
La “non accoglienza” di cui il Vangelo di Giovanni ci aveva parlato ieri (Gv 1,11) è in realtà un respingimento violento che arriva all’omicidio… e sono i difensori di Dio quelli che lo uccidono, sempre per difendere il nome santo di Dio.

Stefano primo diacono e primo martire è il segno vivente di questa dura realtà che ci riporta a terra da qualsiasi volo sentimentale.
L’incarnazione del Verbo, che noi accogliamo come l’evento che cambia la storia, scatena la reazione violenta di coloro che non accettano il volto di un Dio che – per salvarci – sceglie la via dell’umiltà e della piccolezza e difendono l’idolo malvagio di un dio che si difende con la violenza.

Non è forse anche quello che viviamo nel nostro tempo quando per difendere “i valori cristiani” ci lasciamo andare ad un’opposizione violenta e non siamo capaci di vedere come la via della piccolezza e della testimonianza pacifica è la via su cui il Signore ci chiede di seguirlo?
Non è forse quello che accade anche la nostro tempo quando di fronte al Papa, che ci pone davanti alle nude esigenze del Vangelo, noi (sinceramente mi ci metto anche io) recalcitriamo e ci difendiamo appellandoci ora alla tradizione, ora al buon senso, ora alla necessità di una mediazione storica?
Oggi invece delle pietre usiamo i social network, i giornali, le televisioni, … ci ergiamo difensori di un Dio che non ha paura della debolezza, non teme il dialogo e il confronto e si siederà a mensa con i pubblicani e i peccatori, mentre noi lo vogliamo proteggere, custodire e richiudere, quasi che Lui abbia bisogno del nostro aiuto per compiere la sua missione di salvezza per il mondo.

L’accoglienza del Verbo incarnato è un questione seria che ci pone in discussione e ci chiede di convertirci; l’alternativa è quella che Stefano ci mostra con la sua testimonianza di martire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...