Giovanni è il suo nome

precursore-icona-russa

Lc 1,57-66

Sappiamo che nella Scrittura il nome ha un significato molto grande: in esso si manifesta la grandezza dell’uomo e la sua vocazione, sia quando riceve il nome da Dio, accogliendo la chiamata a vivere secondo la volontà di Dio così come si rivela, sia quando è lui stesso, come in Gen 1 ad attribuire il nome agli esseri viventi, dimostrando di essere il primo collaboratore di Dio.
Nelle due annunciazioni si insiste molto sul nome che dovranno avere questi bambini, perché la loro vocazione sarà strettamente legata al loro nome: dono di Dio, per Giovanni, Dio salva, per Gesù.
Proprio quando Zaccaria obbedisce al comando del Signore, attribuendo al bambino che è nato il nome che è stato stabilito da Dio, la sua lingua si scioglie, quasi che solo l’obbedienza possa far pronunciare parole piene di senso.
Ma la lingua di Zaccaria si scioglie quando scrive il nome del figlio, soprattutto perché Zaccaria finalmente riconosce che quel bambino è uno “dono di Dio” – il suo nome lo testimonia – e Zaccaria lo conferma. Tutte le resistenze sono vinte: come Maria alle parole di Elisabetta, così anche Zaccaria riconosce che il bambino su cui grave una grande responsabilità e missione è prima di tutto per lui un dono!

Zaccaria pronuncerà il suo Magnificat proprio quando saprà riconoscere, come Maria, di essere stato oggetto della grazia di Dio.

PS 1: Una persona, questa mattina, mi ha fatto notare che Zaccaria con il suo intervento riscatta Elisabetta, la quale non viene considerata da nessuno quando interviene per dire il nome del bambino indicato da Dio. Zaccaria sostiene la moglie e rimanda a quanto lei ha detto, Mi sembra una bella sottolineatura per la lettura femminile del testo.

PS2: mi ha sempre colpito come nel testo coloro che si rivolgano a Zaccaria si esprimano con cenni. Perché? Era muto e non sordo… ma probabilmente il testo ci vuole aiutare a comprendere la totale incomprensione dei presenti circa quanto sta avvenendo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...