Una trama di storie

albero_di_jesse

Mt 1,1-17

Un tempo la lettura della genealogia mi sembrava tanto inutile quanto noiosa. Mi sembrava che quell’elenco di nomi strani da leggere e sconosciuti alla storia non avessero alcun significato.

Oggi, invece, mi commuovo molto di fronte a questo lungo elenco di nomi, pensando alla bellissima trama di storie su cui Dio ha costruito la Storia della salvezza fino al suo compimento in Cristo.

Ognuno di quegli uomini e di quelle quattro donne, nella sua storia personale, ha consentito a Dio di compiere un passo in avanti verso il compimento del suo disegno; ognuno di essi ha messo in gioco la sua libertà e la sua fede per consentire alla storia di procedere, … nessuno di loro è insignificante.

In quell’elenco ci sono nomi famosi (Abramo, Isacco, Giacobbe, Davide, Salomone, …) e molti più nomi di personaggi secondari; ci sono nomi di donne piuttosto border line e con storie “non regolari”… a tutti il Signore ha richiesto una collaborazione, magari senza che ne fossero neppure a conoscenza, ma come un saggio architetto (Eb 11,10) ha coordinato ognuno perché portasse il suo contributo.

Anche la mia storia è importante; anche io do il mio contributo al procedere della storia della salvezza con il ruolo che, nella sua benevolenza, Dio mi ha affidato. Anche io, nel mio piccolo, con la mia adesione al progetto e alla volontà di Dio, favorisco la prosecuzione della storia verso quel fine di bene per cui Dio l’ha pensata e voluta.

Un pensiero su “Una trama di storie

  1. Questo brano del Vangelo tutti gli anni mi lascia perplessa, ma mi incuriosisce.
    Quest’anno lo leggo con molta più consapevolezza: una ottuagenaria americana, moglie di un santarcangiolese mio parente, nato in america con genitori nati a Santarcangelo, è venuta in visita e ha riunito i parenti chiamando i più stretti. Alla cena eravamo 55 e io ne conoscevo appena la metà. Suo marito ha sempre tenuto aggiornato un albero genealogico con foto e nomi. Mi ha stupito come una persona venuta da lontano potesse avere una conoscenza così approfondita della nostra famiglia, e a specchio, quanto io possa essere così poco consapevole della mia famiglia nel mio paese.
    Il marito della signora è deceduto. Le ho chiesto se ci fosse qualcuno disposto a continuare la tradizione dell’albero genealogico…mi ha risposto che lo spera, ma sarà difficile.
    Il Vangelo ci racconta la genealogia di Gesù, tre gruppi da quattordici generazioni. Nomi che vennero tramandati per secoli. Penso che cercherò di raccontare ai miei figli la storia che conosco della mia famiglia, più che posso per dare loro un senso di appartenenza.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...