La volontà del Padre

img_0146

Mt 18,12-14

Il messaggio centrale della parabola è riassunto nell’ultima frase riportata dal brano di Vangelo, quella dove Gesù ci rivela la volontà del Padre: «è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda».
Solo a partire da questa affermazione trova senso il racconto del pastore che lascia novantanove pecore per andare in cerca di una sola.

La parabola inizia in modo provocatorio: chi di voi …?
Gesù ci chiama in gioco e ci interpella… ma è proprio vero che questo sarebbe il nostro modo di valutare e di stare in una situazione simile? Non prevarrebbero criteri di tipo “economico” che portano ad “accontentarsi” delle novantanove rimaste tollerando la perdita dell’1%?
In questi giorni in cui le percentuali fioccano e i conteggi assumono grandi significati sociali e politici, Gesù ci ricorda che per il Padre vale solo la percentuale del 100%. Non ci sono tolleranze; anzi, il ritrovamento di una è causa di gioia maggiore della custodia delle novantanove.
Ma a noi succede così? E’ vero anche per noi che la centesima ci interessa tanto se non più delle novantanove che sono ancora lì?

Ci può capitare, in situazioni in cui siamo molto coinvolti sul piano affettivo, che le percentuali non contino e che ci fissiamo su un aspetto particolare che ci sta molto a cuore.
Il Padre ci ha a cuore e se ci capitasse di essere la centesima, siamo sicuri che ci verrebbe a cercare: questo è il messaggio e la rivelazione di Gesù.

Stiamo vivendo il tempo dell’avvento, tempo di attesa per la venuta gloriosa del Signore. Come dice Isaia nella prima lettura di oggi, il Signore viene e
… come un pastore egli fa pascolare il gregge e con il suo braccio lo raduna;
porta gli agnellini sul petto e conduce dolcemente le pecore madri. (Is 40, 11).

Questa è l’immagine che la Parola oggi ci consegna, un’immagine che corrisponde alla volontà del Padre. Il Signore viene non per giudicare o condannare, ma per cercare e salvare la pecora perduta. Beata quella pecora che, una volta ritrovata, è causa di gioia per il Signore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...