Imparare dalla storia

s-noe

Lc 17,26-37

Come ai tempi di Noé… come ai tempi di Lot … la storia si ripete e l’uomo, nonostante le visite e gli appelli di Dio, si trova impreparato a cogliere l’occasione che gli viene offerta.
Dovremmo imparare dalla storia a riconoscere gli interventi e i richiami di Dio, ma purtroppo non sempre accade così!
Ci accorgiamo che delle cose non vanno, che ci sono delle dinamiche pericolose in atto, ma non sempre questa intuizione o questa lucidità di analisi si trasforma in scelte virtuose ed efficaci nel fronteggiare la situazione incombente (come ai tempi di Noé e come ai tempi di Lot).

Farsi trovare pronti non è legato alle circostanze esteriori o di luogo, ma è soprattutto un atteggiamento interiore l’elemento che segna la differenza, più  in particolare la disponibilità a perdere la propria vita, sull’esempio del Signore. E’ questa la vera differenza: di fronte al pericolo, alla precarietà, alla persecuzione, non cerco di salvare la mia vita, ma la dono.

E’ molto importante il testo evangelico di Luca che racconta la crocifissione e la morte in croce di Gesù. Tutti coloro che gli sono intorno (i capi del popolo, i soldati e uno dei malfattori crocifissi con lui) gli dicono: “Salva te stesso!” (Cfr. Lc 23,35-40), salva la tua pelle e allora sarai credibile, allora crederemo che sei uno affidabile…
Gesù invece dona se stesso, perde la propria vita per indicare quale sia la via del Regno di Dio, attraverso quale via Dio viene a salvarci. Solo uno lo riconosce ed interpreta correttamente la situazione: “il buon ladrone”; un uomo che, di fronte alla fine di tutto, decide di affidarsi a colui che, solo, lo può salvare veramente e si lascia condurre.

La sentenza finale di Gesù – piuttosto cruda per le nostre orecchie – dice semplicemente che ognuno vivrà le conseguenze delle sue scelte. L’avvoltoio arriva lì dove c’è il cadavere… è una conseguenza logica. Anche il Regno di Dio corrisponde alla logica di causa-effetto, secondo la logica di Dio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...