Quando serve la frusta

18-greco-la-cacciata-dei-mercanti

Gv 2, 13-22

Scrive Silvano Fausti, nel suo commento a Giovanni, che di fronte a questo testo non ci scandalizziamo più, perché lo riteniamo un gesto storico compiuto 2000 anni fa’ a Gerusalemme, nel tempio ebraico.
Ma se il Signore si comportasse nello stesso modo oggi in uno dei nostri santuari o nelle nostre chiese, noi come lo considereremmo? La provocazione del gesto è sempre attuale. Cosa dovrebbe purificare in noi il Signore?

a. Il nostro modo di pensare a Dio con tutte le nostre immagini false o distorte… i nostri idoli odierni ai quali non sacrifichiamo più pecore, capre e galline, ma ciò che abbiamo di più prezioso: il nostro tempo, le nostre speranze, il nostro sogno di futuro. C’è molto da purificare in noi, nella nostra preghiera e nel discernimento che compiamo sulla realtà non riconoscendo il volto di Dio all’opera.

b. Il nostro modo di agire e pensare lontano dalla logica del Vangelo. Nelle nostre comunità cristiane il criterio dominante non è sempre il Vangelo. A causa del nostro peccato emergono tensioni, divisioni, competizioni per ottenere o difendere il potere. La logica del potere sarebbe proprio da cacciare a bastonate dalle nostre comunità perché fa molto male e non la riconosciamo.

c. Il nostro modo di gestire i beni e i soldi che la gente ci da. Ci sembra scontato che molte cose debbano andare in un certo mondo perché sono sempre andate così, ma non c’è logica, ne’ Vangelo in tante scelte economiche che vengono compiute. Gesù avrebbe senz’altro qualcosa da dire…

d. Il nostro modo di valutare le priorità pastorali senza considerare il primato dei poveri, dei piccoli e degli ultimi. Ci accontentiamo di “mandare avanti la baracca” con tutti i suoi problemi e le sue beghe ed è molto faticoso trovare il tempo per incontrare la gente, per condividere momenti di vita fraterna con le persone, oltre le necessità, per accompagnare coloro che vogliono crescere nella fede e nella vocazione…

e. Il nostro modo di vivere la comunione in modo funzionale: stiamo insieme perché ci conviene; ci incontriamo perché così dopo… perché c’è un interesse successivo e collegato. La nostra fatica di vivere la correzione fraterna e la presa in carico del/la fratello/sorella della mia comunità.

f. La nostra indisponibilità a vivere la missione rimandando, rifiutando, derogando, … la Chiesa esiste per evangelizzare e per incontrare coloro che sono alla ricerca di Dio, piccoli e grandi; la missione è la ragione stessa di esistere della Chiesa.

Il Signore viene per purificarci e aiutarci a crescere nella fede e nella consapevolezza dell’amore di Dio per noi e della nostra vocazione.

Vieni Signore, vieni nel tempio santo della tua gloria che è al Chiesa e che è ognuno di noi! Vieni e purificaci, rendici santi e splendenti secondo la parola del Vangelo e non secondo i criteri degli uomini. Aiutaci, Signore, ad essere luogo e comunità che favorisce l’incontro con Dio, casa di preghiera per tutti i popoli.
Vieni, Signore, vieni tu a purificarci, perché da soli facciamo fatica a convertirci.
Vieni, Signore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...