Compassione

Lc 10,25-37

Sguardi ciechi, preoccupati per sé stessi, in atteggiamento difensivo per salvaguardare la propria agenda, la propria purità rituale, la propria sicurezza…
Uno sguardo di compassione che cambia tutto, che sa vedere, che rinuncia al programma di viaggio, alle proprie paure e anche ai propri pregiudizi, e conduce a farsi vicino e a prendersi cura di colui che, nella sua fragilità, non ha neppure la forza di invocare aiuto. Uno sguardo che innesca un processo umano, intelligente, efficace, coinvolgente… tutto parte da quello sguardo diverso.

Chi è stato il prossimo dell’uomo che aveva bisogno? Solo colui che ha avuto compassione…

Guarisci i nostri occhi, Signore, perché oggi possiamo avere uno sguardo capace di compassione; e se non avremo i mezzi per rispondere a tutte le domande di aiuto che ci verranno presentate, fa’ che non distogliamo lo sguardo e sentiamo nel nostro cuore quella compassione che ci rende uomini e tuoi discepoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...