Siete tutti fratelli

groupe

Mt 23,1-12

La comunità cristiana è un luogo in cui ci si da del “tu”, dove dovrebbero prevalere le relazioni sui ruoli, il legame sulla funzione. Si entra nella comunità non perché si hanno delle.competenze o perché si è utili, ma perché ci si scopre amati da Dio in Cristo, salvati dalla morte e dall’insignificanza.

Purtroppo anche nella comunità cristiana possono ritrovarsi tutte le patologie relazionali che ritroviamo in altri contesti: non dobbiamo scandalizzarci, ma nemmeno considerarli fisiologici. Soprattutto il contesto clericale è molto esposto alle patologie di ruolo e di carriera; papa Francesco le denuncia continuamente.
Non è un caso che tutte le grande riforme ecclesiali abbiano ripreso questo tema della fraternità come un aspetto chiave per ritornare allo spirito più autentico del discepolato e attuare le purificazioni necessarie.

Non chiamate nessuno padre, maestro, guida … uno solo è il vostro padre, il vostro maestro, la vostra guida e voi siete tutti fratelli, chiamati a servirvi reciprocamente, testimoniando il legame che vi unisce che è solo quello della relazione con Cristo.
Il servizio comunitario è un bel presidio contro le patologie della vita comunitaria. L’esperienza ci insegna che: o si servono i fratelli e le sorelle che il Signore ci ha posto accanto o ci serviamo dei fratelli e delle sorelle per affermare noi stessi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...